Loading....

Donne 4.0 entra a far parte di ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS è nata il 3 febbraio del 2016, su iniziativa della Fondazione Unipolis e dell’Università di Roma “Tor Vergata”, per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile e per mobilitarla allo scopo di realizzare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

L’Alleanza riunisce attualmente oltre 300 tra le più importanti istituzioni e reti della società civile, quali:

- associazioni rappresentative delle parti sociali (associazioni imprenditoriali, sindacali e del Terzo Settore);

- reti di associazioni della società civile che riguardano specifici Obiettivi (salute, benessere economico, educazione, lavoro, qualità dell’ambiente, uguaglianza di genere, ecc.);

- associazioni di enti territoriali;

- università e centri di ricerca pubblici e privati, e le relative reti;

- associazioni di soggetti attivi nei mondi della cultura e dell’informazione;

- fondazioni e reti di fondazioni;

- soggetti italiani appartenenti ad associazioni e reti internazionali attive sui temi dello sviluppo sostenibile.

L’adesione all’Alleanza è aperta a tutti i soggetti che rientrano in tali categorie e la cui missione è esplicitamente connessa ai temi della sostenibilità e che integrano la sostenibilità all’interno del proprio modello di attività. 

ASviS fa parte dell'ESDN - European Sustainable Development Network la rete informale di soggetti istituzionali, associazioni ed esperti che, dal 2003, si occupano di politiche e strategie di sviluppo sostenibile. ASviS è inoltre iscritta al Registro per la Trasparenza dell'Unione Europea gestito congiuntamente dal Parlamento e dalla Commissione Ue.

Link al sito web

#datiBeneComune premiato Osservatorio PNRR come miglior progetto di monitoraggio civico sul PNRR per la parità di genere

L’Associazione Donne 4.0 ha lanciato il 10 novembre 2021 l’OsservatorioPNRR con l’obiettivo di analizzare e misurare gli impatti che il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) avrebbe avuto su uno degli aspetti più critici del divario di genere, quello del gap digitale.

Nell’ambito di questo Piano, che porterà a trasformare la nostra società, le aziende e i servizi della Pubblica Amministrazione la presenza delle donne con la loro esperienza, visione, competenza e determinazione nel portare valore alla nostra società, è un elemento importante e imprescindibile per una corretta evoluzione ed è anche uno degli obiettivi trasversali del PNRR.

Per questo l’Associazione Donne 4.0 ha proposto, disegnato e sta realizzando, grazie al lavoro di una specifica Commissione coordinata da Monica Cerutti e Loredana Grimaldi, un Osservatorio PNRR che si pone l’obiettivo di verificare a tutto tondo e costantemente l’attenzione al tema del digital gender gap nell’implementazione del Piano, al fine di rendere disponibili questi dati alla società civile e alle istituzioni per approfondite valutazioni, anche in una funzione di advocacy che possa orientare diversamente scelte future.

A distanza di pochi mesi dal lancio, il nostro Osservatorio PNRR è stato selezionato e premiato come progetto pilota di monitoraggio civico sul PNRR per la categoria "Parità di genere", nel concorso di idee gestito da #DatiBeneComune.

#datiBeneComune è un’iniziativa sostenuta da numerose associazioni di tutela dei diritti dei cittadini che da maggio 2021, in collaborazione con l’Osservatorio Civico PNRR, chiede l’apertura di tutti i dati relativi al PNRR e, più in generale, l’apertura di tutti i dati di pubblico interesse.

Il modello adottato dall’Osservatorio PNRR di Donne4.0 mette a fuoco l’impatto del PNRR sul divario di genere in ambito digitale, estendendo l’analisi trasversalmente a tutte e 6 le Missioni del PNNR e presentando 12 indicatori (KPI) individuati in corrispondenza con i 12 punti del Manifesto Donne 4.0.

Per rendere fruibili a tutti i risultati del monitoraggio, è stato costruito un sito internet dedicato nel quale raccogliere e mappare lo stato di avanzamento delle azioni del PNRR sui KPI definiti, con aggiornamenti che rispecchieranno le tempistiche di rilascio dei dati da parte delle fonti che saranno man mano disponibili.

#datiBeneComune ha supportato il progetto, sia con un grant che offrendo le competenze necessarie ad ottenere il miglior risultato possibile.


Le esperienze Talenta e AIxGirls nel format 4W4I

Riparte la 4 Weeks 4 Inclusion: 300 partner insieme per promuovere la cultura dell’inclusione.

Non ci sono abbastanza donne nel settore trainante delle tecnologie (STEM e non solo) e, allo stesso tempo, le studentesse non si mostrano spontaneamente interessate ad intraprendere un percorso di studi in questo ambito. Perché? Cosa le frena? Cosa farebbe cambiare loro idea? Come accendere la scintilla della curiosità e della passione?

La nostra esperienza con AIxGirls e Talenta ci dimostra che lo spazio per un cambiamento c’è.

Interventi a cura di Loredana Grimaldi, Darya Majidi, Giada Bianchi, Roberta Russo.

Ospiti d’eccezione Licia Cianfriglia, Responsabile Relazioni Istituzionali e Partnership ANP associazione nazionale dirigenti scolastici e alte professionalità della scuola, e Daniele Grassucci, direttore Skuola.net

L’appuntamento sarà in diretta sulla pagina Facebook e LinkedIn

***

#4W4I è un’iniziativa ideata dalle aziende per sensibilizzare sui temi dell’inclusione e della valorizzazione delle diversità, grazie a un fitto programma di eventi condivisi, webinar, digital labs e gruppi creativi. Ogni anno gli ospiti e gli speaker si alternano per quattro settimane consecutive, realizzando un racconto corale di storie di inclusione e condividendo best practices, modelli e strumenti per valorizzare tutte le diversità: dalla disabilità al confronto intergenerazionale, dalla valorizzazione del contributo femminile, all’orientamento sessuale e identità di genere, all’etnia e alla religione.


La lotta delle donne iraniane contro la violenza grazie alle tecnologie

Nella giornata mondiale contro la Violenza, l’associazione Donne 4.0 approfondisce come le tecnologie stanno supportando le proteste in Iran e il ruolo della Generazione Z.

L'obiettivo di questo incontro è dare visibilità alle donne iraniane e creare consapevolezza su questo tema di grande attualità.

Intervengono Darya Majidi e Pegah Moshir Pour.

📆 Venerdì 25 novembre, ore 18 

L'evento sarà trasmesso in diretta sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/donne4.0 e su LinkedIn https://www.linkedin.com/company/37061973

 

@ElleActive a Milano il 5 e 6 novembre

ELLE ACTIVE! è il primo forum italiano dedicato al mondo del lavoro femminile per offrire idee, consigli, strumenti concreti per lavorare meglio. Come? Con laboratori interattivi, seminari, one-to-one, discorsi motivazionali, esperti, coach, psicologi, formatori.

Si terrà solo in presenza a Milano all’Università Cattolica del Sacro Cuore in Largo Gemelli 1 sabato 5 novembre 2022 dalle 9.30 alle 18.30 e domenica 6 novembre 2022 dalle 9.30 alle 14.00.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti: studentesse, donne di azienda, chi ha perso il lavoro, chi l'ha lasciato, chi lo cerca, chi vuole dare una svolta al suo percorso o iniziarne uno nuovo. Basta iscriversi qui.

Ecco il programma a cui partecipano le nostre Donne 4.0

6 novembre

/Superare lo Stem Gap. Il mismatch tra domanda e offerta di lavoro

«Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica». Le donne al centro dei nuovi percorsi formativi.

È necessario uscire dagli stereotipi e imparare a comunicare diversamente non solo il mondo delle discipline STEM ma le opportunità di carriera, aumentando l’inclusività e la flessibilità di un ambiente troppo rigido e ancorato a logiche non più al passo coi tempi.

🔴 ore 10.40 - MASTERCLASS “Il coraggio come leva di cambiamento” a cura di Darya Majidi

🔴 ore 12.15 - SESSIONE PLENARIA "Le carriere non lineari e il fallimento" intervengono Raffaella Geometrante [Direttore Generale, Kyma SpA]; Darya Majidi [Fondatrice e CEO Daxo Group, Presidente Associazione DONNE 4.0]; Federica Tremolada [Managing Director, Southern and Eastern Europe, Spotify]. Moderano Annalisa Monfreda [giornalista] e Monserrat Fernandez Blanco [cultural manager].

🔴 ore 12.30 - MENTORING "Le 3 C per la tua crescita: cuore, competenza, coraggio" a cura di Darya Majidi, Roberta Russo, Gloria Zanichelli, Marina Hyeraci, Patrizia Palazzi, Antonella Avram.

Scarica il programma completo in formato PDF

Tutte le info sull'evento al link

WITECH | Entrepreneurship for Women in Tech

Date: 25 October 5 PM

Location:  Politecnico di Milano, Aula De Carli - Via Giovanni Durando 10

Also in streaming

The WITECH conference is organized by Politecnico di Milano and PoliHub, the startup accelerator of PoliMI. The event, part of a project funded by the European Union, is dedicated to women, entrepreneurship and technology.

The conference, held in English, will host keynotes and panels, which will see as protagonists men and women from different fields, such as startups, universities, public administration, education. Various issues will be addressed, such as STEM education programs dedicated to girls, how Diversity & Inclusion is addressed in large corporations, the experience of female startup founders, policies and actions conducted by institutions to promote female empowerment.

AGENDA

Moderator Barbara Gasperini

16.30-17.00 Check-in & Welcome coffee

17.00-17.15 Introduction and presentation of Witech Program

with Enrico Deluchi CEO PoliHub

with Cristina Rossi Lamastra President of the “Comitato Unico di Garanzia, Politecnico di Milano

17.15 – 17.35 Plans, actions and policies to empower women to study and pursue a STEM career

with Alessia Cappello, Councilor for Economic Development and Labor Policies, Municipality of Milan

17.35-17.45 Diversity e inclusion in Politecnico

Cristina Rossi Lamastra President of the “Comitato Unico di Garanzia", Politecnico di Milano

17.45-18.05 STEM & Entrepreneurship

with Alessandra Accogli CEO & Founder, Sinergy

with Vincenzo Butticè Assistant Professor in Entrepreneurial Finance

18.05-18.30 Break

18.30 – 18.50 The Importance of Network

with Alessandra Lomonaco La carica delle 101

with Stefania Quaini Angels4Women

18.50 – 19.10 Conversation - Women as a Growth Driver

with Claudia Manzi Professor of Social Psychology, Università Cattolica del Sacro Cuore

with Monica Poggio, CEO, Bayer Italia and Vice-President of Assolombarda

19.10 – 19.30 STEM Education

with Ulrike Sauerwald, Research & Knowledge Management, Valore D

with Roberta Russo, Head of the Industry 4.0 Enabling Technologies commission, Associazione Donne 4.0

19.30-19.45 Keynote

Valeria Cagnina, Co-Founder e Mentor di OFpassiON

***

Sign up here

Misuriamo insieme la parità di genere nel PNRR: l’Osservatorio Donne 4.0

Nell'ambito del **Festival dello Sviluppo Sostenibile 2022** l'associazione Donne 4.0 assieme ad ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile organizza una riflessione sullo stato di avanzamento dell’#Osservatorio sul Piano nazionale di ripresa e resilienza #Pnrr con lo scopo di verificare l'attuazione e l'efficacia di attività e misure volte al raggiungimento della #paritàdigenere.
In particolare sulla #metodologia utilizzata, con l'obiettivo di rendere disponibili questi dati alla società civile e alle istituzioni per approfondite valutazioni, anche in una funzione di advocacy che possa orientare diversamente scelte future.

Donne 4.0 opera in linea con il Goal 5 (Parità di genere) dell’#Agenda2030 delle Nazioni unite in materia di #genderequity, sviluppando la consapevolezza, nelle donne e nella collettività nel suo insieme, che le tecnologie siano leve di crescita personale e professionale.

Sono stati eleborati, in particolare, 12 #Kpi sul digital gender gap, strutturati nelle quattro aree principali del nostro Manifesto:
1. accessibilità e coinvolgimento;
2. istruzione e formazione;
3. lavoro e leadership;
4. imprenditoria e Investimenti.

PROGRAMMA

16.00-16.20 Introduzione - marcella mallen - Presidente ASviS; Darya Majidi - Presidente associazione Donne 4.0

16.10-16.30 L’approccio alla parità di genere del PNRR italiano rispetto ad altri Paesi UE - Germana Di Domenico - Dirigente Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF)

16.30-16.50 La misurazione delle priorità dell’Agenda 2030 - Raffaele Attanasio, Area Ricerca ASVIS

16.50-17.10  La trasversalità del Goal 5 - Giuliana Coccia - Referente Goal 5 ASviS

17.10-17.30 La promozione della cultura digitale come fulcro per la parità di genere - Laura Moschini – GIO-Osservatorio Interuniversitario studi di genere

17.30-18.00 L'impatto di genere digitale nel PNRR - Monica Cerutti e Loredana Grimaldi - Responsabili Osservatorio PNRR Donne 4.0

18.00 Conclusioni Darya Majidi - Presidente associazione Donne 4.0

Modera: Donato Speroni - Responsabile progetto flagship Futura network ASviS

Medicina di Genere e Tecnologie dell’Industria 4.0

[IN PRESENZA + IN STREAMING] Il divario di genere colpisce trasversalmente tutti i settori della società, valorizzare le differenze significa invece poter raggiungere quelle pari opportunità di cui la società ha bisogno per crescere ed evolversi. L’Associazione Donne 4.0 organizza una giornata-incontro per promuovere una cultura della medicina di genere e sensibilizzare su alcuni aspetti peculiari che riguardano il rapporto privilegiato che può instaurarsi con le tecnologie dell’Industria 4.0, per favorire lo sviluppo di questa branca della medicina ancora poco diffusa.

Il connubio tra medicina di genere e tecnologia può rappresentare la nuova frontiera di una medicina di precisione e personalizzata capace di garantire a donne e uomini cure sempre più mirate. Scienziate, tecnologhe, mediche, professioniste del settore a confronto su best practices e quanto invece ancora da fare per colmare quel gender gap che troppo spesso penalizza le donne in sanità e nel digitale.

Evento in presenza e in streaming – Venerdì 21 ottobre 14.30-17.30

I posti in sala sono limitati ---> registrati qui gratuitamente

Firenze – MIP Murate Idea Park Piazza Madonna della Neve, 8

Scarica il programma

Assemblea nazionale Associazione Donne 4.0

Da venerdì 21 a domenica 23 ottobre si terrà a Firenze una tre-giorni all'insegna dell'inclusione e del empowerment per le quasi cento socie dell'Associazione Donne 4.0

Il programma sarà aggiornato presto con tutti i dettagli, intanto anticipiamo gli eventi principali:

  • Venerdì 21 ottobre dalle 14.30 alle 17.30 si terrà il convegno “Medicina di Genere e Tecnologie Industria 4.0” [Link all'articolo]
  • Sabato 22 ottobre mattina sono pianificati i lavori delle commissioni e workshop formativi dell'Associazione Donne 4.0, mentre nel pomeriggio dalle 15 alle 18 si terrà l'Assemblea Nazionale Annuale Donne 4.0 (anche in streaming) 
  • Domenica 23 ottobre tempo libero e attività culturali

Eventi IN PRESENZA e IN STREAMING. La location di tutte le attività è Murate Idea Park Firenze, Piazza della Madonna della Neve 8.

Chiediamo alle forze politiche un impegno preciso

"Chiediamo alle forze politiche un impegno preciso, nell’attuazione del PNRR e più in generale nelle politiche di transizione digitale, volto a raggiungere gli obiettivi che abbiamo definito".

L’Associazione Donne 4.0 ha l’obiettivo di rendere protagoniste le donne nell’affrontare le nuove sfide globali e costruire con le tecnologie un futuro inclusivo e sostenibile.

A questo scopo ha elaborato un Manifesto con dodici punti relativi alle politiche di digitalizzazione collegate al superamento del divario di genere.

A questo scopo ha predisposto un Manifesto sull’impatto delle risorse del PNRR per il raggiungimento della parità di genere con dodici punti di intervento relativi alle politiche di digitalizzazione collegate al superamento del digital gender gap.  

Per ognuno dei 12 Punti di intervento ha individuato degli indicatori con un corrispondente obiettivo quantitativo o qualitativo (KPI) che rappresenti la soglia a cui tendere nell’attuazione del PNRR.

In particolare, i KPI sono strutturati nelle 4 aree principali del Manifesto:

---

1) Accessibilità e Coinvolgimento

1.1 Accesso a Internet per tutti - Entro il 2026 copertura a banda ultra larga (1 Giga) di tutte le scuole (9.000 edifici) e gli ospedali (12.000 strutture sanitarie) e di 8,5 milioni di famiglie, incluse 450.000 unità sparse.

1.2 Servizi tech dalle donne per le donne – Garantire la presenza del 45% di donne sul totale dei componenti dei tavoli decisionali pubblici relativi a progetti di transizione digitale.

1.3 Ruolo attivo nelle tecnologie innovative – Obbligo di premialità nei bandi PNRR per imprese ed enti che certifichino la presenza del 35% di donne nei gruppi di sviluppo dei progetti di transizione digitale.

---

2) Istruzione e Formazione

2.1 Bambine & STEM alle primarie – Formazione obbligatoria a tutti i livelli di istruzione, sulle tecnologie digitali e sugli stereotipi di genere.

2.2 Giovani donne & STEM – Raggiungere il 50% di ragazze iscritte agli Istituti Tecnici Superiori, 30% di iscritte a corsi di laurea ICT. Lauree e Master ICT gratuiti per le ragazze.

2.3 Donne e Tech Upskilling e Reskilling – Azzeramento del divario di genere nelle competenze digitali di base. Percorsi obbligatori aziendali pubblici e privati qualificanti che consentano alle donne di accedere ai nuovi mestieri del futuro.

---

3) Lavoro e Leadership

3.1 Donne e lavoro tech – Clausola di condizionalità nei bandi con quote del 30% di donne nelle assunzioni del PNRR relative a progetti di investimento in digitale, in particolare di quelli più avanzati.

3.2 Donne e tech leadership – Rappresentanza del 40% di donne nei Cda di aziende private tech e del 35% in posizioni apicali. Garantire benefici fiscali per le aziende virtuose con donne in ruoli apicali tech.

3.3 Rappresentanza femminile negli organi decisionali – Presenza femminile al 40% negli organi di Governo, di istituzioni, aziende pubbliche e associazioni, affinché possano creare strumenti e normative di sostegno alla crescita delle donne.

---

4) Imprenditoria e Investimenti

4.1 Donne e tech Startup – Incentivi a fondo perduto per startup digitali e imprese innovative femminili. 35% dei finanziamenti a favore di imprese tech femminili.

4.2 Donne in aziende tech – Certificazione della parità di genere obbligatoria in tutte le startup innovative e nelle aziende tech. Fondi e sgravi fiscali ad hoc (almeno il 50%) per le aziende femminili già avviate.

4.3 Investitori e fondi per aziende tech femminili – Incentivi e sgravi fiscali di almeno il 10% per gli investitori in aziende tech femminili.

Back To Top